giovedì 26 gennaio 2017

La storia della pasta reale e della Martorana


CHIESA DI SANTA MARIA DELL'AMMIRAGLIO



La storia della frutta Martorana.

Oggi vi voglio raccontare una storia.
Come è nata la frutta Martorana?

Dovete sapere che le suore della chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio (grande esempio di architettura arabo-normanna) o Martorana sono diventate famose per aver inventato una delle specialità dolciarie di Palermo, la frutta Martorana o pasta reale di mandorle.

La chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio fu eretta nel 1143 da Giorgio d'Antiochia, ammiraglio del regno di Ruggero II, re di Sicilia.
Nel 1193 la nobildonna Eloisia Martorana fece costruire un monastero benedettino accanto alla chiesa e al convento.
Secondo i racconti popolari il giardino del convento era fra i belli di tutta la città, dove crescevano alberi da frutto e ortaggi orgoglio delle suore del convento.

Su questo argomento vi sono diverse opinioni che, comunque, non cambiano il risultato finale.

Secondo alcuni, infatti, nel giugno del 1537 Carlo V volle visitare il giardino del monastero, ricco di alberi di arance, purtroppo però, visto il periodo, erano sprovvisti di frutta.
Secondo altri, invece, il vanto delle suore arrivò all'orecchio del vescovo, il quale volle andare a visitare il giardino, la visita fu fatta, però, in pieno autunno n occasione della festa di Ognissanti.

Allora, le monache, che andavano fiere del loro giardino e volevano che il re potesse vedere un giardino ben curato, si adoperarono e realizzarono delle arance e altra frutta di varie stagioni con la pasta di mandorle; così adornarono il loro giardino con questa invenzione donando allo stesso un effetto sublime.
Il re, alla vista di così tanta abbondanza, rimase stupito e così la pasta di mandorla divenne una specialità dolciaria siciliana.

Filippo Puglia


Se ti è piaciuto l'articolo
aiutami a crescere 

Nessun commento:

Posta un commento

Cari amici lasciate un vostro commento, affinché possa crescere e confrontarmi con voi. Grazie