lunedì 26 giugno 2017

Cattedrale di Palermo: Cronologia degli interventi parte terza

Cattedrale Metropolitana
SANTA VERGINE MARIA ASSUNTA

La Cripta della Moschea Giami

PALERMO

Cronologia storica
Parte Terza
Introduzione
 Con questa terza parte terminiamo il capitolo riguardante gli interventi eseguiti sulla Cattedrale di Palermo.
Una terza parte che tratta prevalentemente il restauro eseguito su progetto di Ferdinando Fuga.

Incisione di Gastone Vuiller
Cronologia storica

XIX secolo: il restauro del Fuga

1781
  • Inizio del grande restauro secondo il progetto di Ferdinando Fuga.

1797
  • Filippo e Gaetano Pennino, scultori, realizzano il Fonte battesimale.

1801
  • Il grande restauro del Fuga viene completato.

L’interno è completamente rifatto in stile neoclassico.
  • Pianta a croce latina con la cupola nella intersezione dei due bracci.
  • La Navata centrale si chiude a oriente con l’ampio presbiterio; è divisa dalle navate laterali da un sistema di pilastri cui vengono addossati, con funzione decorativa, le antiche colonne della Cattedrale Gualtierana. Le navate laterali sono state allargate e terminano con le cappelle del Sacramento (navata settentrionale) e di Santa Rosalia (navata meridionale).
Nelle volte delle navate laterali, in corrispondenza delle cappelle, si aprono delle cupolette con il caratteristico lanternino.

All’esterno vi è l’aggiunta di elementi visibili nella diversità dei conci.
Il portale settentrionale è stato soppresso e quello meridionale spostato nella posizione attuale.
Le decorazioni preesistenti, in tarsia lavica, o sono state coperte dai nuovi elementi (cupolette) o addirittura ricoperti con intonaco.
Le statue della Tribuna gaginiana vengono poste nella merlatura esterna su appositi basamenti.

1803
  • Mariano Rossi completa la decorazione della volta del presbiterio con i due affreschi che raffigurano i nobili Normanni che riconsegnano la Cattedrale al Vescovo Nicodemo (nella volta del catino absidale) e Maria Assunta in cielo nella volta del coro.

1805
  • Viene ultimata la torre campanaria secondo il progetto dei E. Palazzotto.
Tribuna di Antonello Gagini


XX secolo: Ultimi interventi

1910
  • Le reliquie dei Santi patroni di Palermo trovano la attuale collocazione nella cappella, che fino ad allora era stata utilizzata come coro nei mesi invernali.

1952
  • Viene realizzata la pavimentazione in marmo. Le statue della tribuna del Gagini, dalla merlatura esterna vengono riportate all’interno e poste su mensole addossate alle lesene dei pilastri.

1954
  • Sul campanile viene collocata la statua della Madonna della Conca d’Oro (opera di Nino Geraci).

1961
  • Viene inaugurata la porta bronzea dell’ingresso principale, opera di Filippo Sgarlata.
    Alle pareti laterali della cappella di Santa Rosalia vengono posti i due altorilievi (1918) di Valerio Villareale che riproducono Santa Rosalia che intercede per Palermo presso Gesù e la processione delle reliquie.

2000
  • In occasione dell’anno Santo viene rifatta, su progetto di Vincenzo Gorgone, la pavimentazione del piano della Cattedrale.

2006

Studio di Filippo Puglia
Filippo Puglia
Sono nato a San Giorgio di Gioiosa Marea in provincia di Messina; un piccolo borgo situato sulla costa tirrenica della Sicilia nord-orientale, di fronte all’arcipelago delle isole Eolie.
Mi occupo di design e scenografia e sono un appassionato e studioso di arte, architettura, letteratura e teatro.









Aiutatemi a crescere
con una donazione libera.
Grazie
 





 Vuoi arredare il tuo salotto?
Vuoi progettare la tua cucina?
Il tuo giardino?

per info
filpuglia@gmail.com

 

Nessun commento:

Posta un commento

Cari amici lasciate un vostro commento, affinché possa crescere e confrontarmi con voi. Grazie