lunedì 12 giugno 2017

La Cattedrale: cronologia storica parte seconda

Cattedrale Metropolitana
SANTA VERGINE MARIA ASSUNTA

PALERMO

Cronologia storica
Parte Seconda

Introduzione

Prima di descrivere la struttura architettonica della cattedrale continuiamo la storia cronologica degli interventi eseguiti.

Cronologia storica degli interventi

 
XVI SECOLO: I GAGINI
1510
  • Antonello Gagini inizia la costruzione della tribuna marmorea per decorare il catino absidale centrale.
1533
  • G. Spatafora realizza l’acquasantiera, posta a destra della navata centrale, ad imitazione di quella già realizzata da Domenico Gagini.

1537
  • Fazio e Vincenzo Gagini completano la costruzione del portico settentrionale.

1568
  • Vincenzo Gagini esegue i portali d’ingresso alla nuova grande sagrestia.

1574
  • Vincenzo Gagini completa la tribuna gaginiana cui lavorarono pure i figli di Antonello: Giacomo e Fazio.
  • Viene installato nella torre di sud est l’orologio, opera di Vincenzo Gagini.

1575
  • Viene collocata la balaustrata di recinzione del piano della cattedrale, opera della bottega di Vincenzo Gagini.

1589
  • L’Arcivescovo Marullo fa costruire il corpo delle cappelle lungo la navata.

XVII – XVIII SECOLO: SANTA ROSALIA IN CATTEDRALE

1635
  • Viene completata la realizzazione della cappella di Santa Rosalia. In questa cappella è custodita la nuova urna a reliquiario con i resti mortali della Santa, opera progettata da Mariano Smeriglio.

1653
  • Cosimo Fonsaga realizza, nella cappella del Sacramento, l’altare in lapislazzuli.

1659
  • Viene rifatto il portale settentrionale.

1663
  • Nella cappella del Crocifisso vengono poste:
    • la statua di San Giovanni apostolo (opera di Gaspare Guercio);
    • le statue di Santa Maria Maddalena e Maria Vergine (opere di Gaspare Serpotta).

1685
  • Viene scoperta la fontana dei tre vecchioni, sita nella piazza della cattedrale.

1709
  • Il tetto ligneo delle navate laterali viene sostituito da volte a crociera.

1726
  • Un terremoto distrugge la parte superiore, a forma piramidale, della torre campanaria che viene ricostruita in stile arabesco.

1744
  • La statua di Santa Rosalia di V. Vitaliano prende il posto della fontana dei tre vecchioni al centro della piazza della cattedrale.
1761
  • Viene portata a termine la nuova balaustrata della piazza.



Nel prossimo capitolo andremo a vedere i restauri del Fuga, prima di passare alla descrizione architettonica della cattedrale, iniziando da quella Gualtierana.

Architettura Arabo Normanna


Link:

Studio di Filippo Puglia
Filippo Puglia
Sono nato a San Giorgio di Gioiosa Marea in provincia di Messina; un piccolo borgo situato sulla costa tirrenica della Sicilia nord-orientale, di fronte all’arcipelago delle isole Eolie.
Mi occupo di design e scenografia e sono un appassionato e studioso di arte, architettura, letteratura e teatro.









Aiutatemi a crescere
con una donazione libera.
Grazie





Consulente Forever 
Incaricato indipendente FLP
ID:
Puoi vedere i nostri prodotti e acquistarli direttamente
cliccando sul seguente link:
Filippo Puglia
info contatto
infoforeverfp@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

Cari amici lasciate un vostro commento, affinché possa crescere e confrontarmi con voi. Grazie